Virgilio Verlingieri

bellilio

Classe 1968,

fin da piccolo viene illuminato da computers e videogiochi. A 12 anni fa carte false per farsi spedire uno dei primi personal computer casalinghi (il Sinclair ZX81). E' l'inizio di un lungo cammino che lo porterà a fare dei bit la propria ragione di vita.

Tenta invano di imparare a suonare il Bass Guitar ma con scarsissimi risultati. Profondamente legato al trash pop dei "mitici anni 80", si evolve solo in tarda età ampliando le proprie conoscenze musicali. Conosceva i Pink Floyd perchè nel 1980 "Another brick in the wall" riempiva le piste da ballo...

Viene coinvolto nel progetto "Floyd Opera" quasi per divertimento. Dopo essersi districato tra cavi ed improbabili software, riesce a sistemare la parte "video" dello spettacolo nel migliore dei modi anche grazie all'aiuto di "MacGyver" che gli costruisce il "famoso cerchio dei Floyd".

Dopo i primi show prende coraggio e propone al resto della banda di gestire anche luci e Fx ma si pente subito della proposta fatta. Infatti lo si sente tuttora imprecare durante i soundcheck...

HARDWARE:

Apple Macbook PRO Retina (lights & videos)

Apple iPad Pro (MIDI/OSC - DMX)

ENTTEC DMX USB Pro interface

 

 
SOFTWARE:

LightKey OSX DMX

Arena per il mixing video e still images

TouchOSC for iPad